Un total black firmato Laboratorio Olfattivo,

Aromood ritorna a esplorare la casa di profumeria artistica di Laboratorio Olfattivo, intraprendendo questa volta un viaggio olfattivo a tema denominato “Laboratorio in nero“. La prestigiosa maison di Roberto Drago e Daniela Caon ricrea in ogni fragranza la massima espressione del suo stile, la ricercatezza ed eleganza del brand e trasforma ispirazioni di viaggio e luoghi in profumi dal carattere distintivo.

Quello di Laboratorio Olfattivo è un universo dal minimalismo concettuale in cui ogni creazione trapela e diffonde una ricchezza di stile e una identità chiara, frutto di passione, di un grande studio e determinazione.

Una maison che mette in “laboratorio” la massima creatività, mescola ricerca, maestria e intuizione.

Da questa ardita e seducente patisserie di ispirazioni, note e ingredienti, nascono profumi non semplicemente da indossare ma da interpretare e gustare nel loro mood più interiore.

Aromood indossa questa volta la magia di Laboratorio in nero, fragranze che stimolano il viaggio, inducono a pensare, viaggiare nel tempo attivando la cosiddetta sinapsi. Sono tutte fragranze appartenenti alla collezione nera “black” di Laboratorio Olfattivo, una firma stilistica nello scenario della profumeria artistica.

Colpiscono per la loro eleganza e autorevolezza nel packaging e per un design essenziale; esprimono, all’interno, un cuore olfattivo ricco di materie prime preziose e nobili. Laboratorio in Nero, così definito perchè nel nero vi è tutto il simbolo del segreto, del lusso e del mistero che si traduce poi in fragranze dalle formule complesse.

Le prime fragranze di Laboratorio in Nero sono risalenti alla collezione 2016 con Nerotic, Kashnoir, Vanhera, Sacreste, Nerosa e  Tonkade. Nel nostro viaggio editoriale, esploreremo Vanhera e Sacreste per poi esplodere nell’ultima creazione Exploud.

Vanhera. La vaniglia speziata

dalle note dark.

Una evoluzione armonica e olfattiva in cui una splendida assoluta di Vaniglia del Madagascar cerca di farsi spazio in un universo di ingredienti che la vogliono soffocare. Viene accerchiata, assediata da note speziate di Pepe, Cardamomo, Cannella; viene abbracciata dalle note calde del legno di sandalo e del Cashmeran e viene sporcata da Karmawood, Timbersilk e note ambrate. Sfumature vivaci e lente, un turbinio di note speziate e legnose in cui la vaniglia emerge in modo combattivo, senza alcun richiamo alla dolcezza. E’ la vaniglia del Madagascar, voluttuosa e audace, dalle tonalità nerastre e gusto amaro.

Questo è Vanhera. Un viaggio attorno ad un ingrediente unico nel mondo della profumeria. Un profumo alla vaniglia, ma non una fragranza nella quale si esaltano le note dolci della vaniglia. Non è dunque un profumo orientale dal carattere gourmand, che dà conforto, è una evoluzione noir della vaniglia, un risultato inaspettato in cui lei stessa, l’assoluta di Vaniglia riesce ad emergere, a far sentire la sua forza, la sua potente nota suadente e a conquistare il cuore e lo spirito di chi le si avvicina.

Una vaniglia dalle note dark, un profumo inaspettato che richiama sensazioni oscure e intriganti… quasi fosse protagonista di una battaglia, un conflitto tra ingredienti quali bergamotto, pepe rosa, cannella, pepe, cardamomo che movimentano l’evoluzione combattiva della fragranza.

Sacreste

Il trionfo dell’incenso pregiato.

“Sacreste nasce dallo studio di un altro profumo che cerco di realizzare da 8 anni. Due anni fa ho ricevuto una prova da Luca Maffei caratterizzata da una nota incenso che mi piaceva moltissimo. Su quella nota abbiamo lavorato, l’abbiamo affinata rendendola sensuale, le abbiamo dato volume fino ad arrivare al progetto finale, che amo particolarmente – Roberto Drago-

Sacreste, è sacro e profano al tempo stesso. E’ una fragranza caratterizzata da una complessa e ricca formula, creata per dare voce a due note di incenso molto preziose che immediatamente si legano con il cisto, l’elemi ed altri ingredienti speziati che sono presenti nelle note di testa e che si adagiano su un fondo legnoso e muschiato. Le note incensate sono il file rouge della fragranza, esprimono tutto il loro carattere, sensuale e profondo racchiuso in una bottiglia nera, che cela i misteri e i segreti più intimi e affascinanti della notte.

Quintessenza sublime di incensi che si legano a ingredienti ricercati, come un caldo abbraccio, una dolce introspezione: cisto labdano, elemi, cardamomo, zafferano, superessenza d’incenso, fumencens, hydrocarboresina, cipriolo, pepe nero, legno di cedro, legno guaiaco, cashmeran, ambermax, musk.

Non è un profumo che si indossa semplicemente, e’ il profumo che induce a pensare al sacro, a un momento di intima analisi e speranza: in questo viaggio mistico, quasi spirituale, la carica di incensi ricompone nel nostro universo i fumi avvolgenti delle maestose chiese, ma al tempo stesso, avvolta dalle note legnose e di cashmere evoca i mercati indiani e si lascia coccolare, sul finire, dall’ avvolgente muschio e preziosa ambra grigia.

Sacreste, non è un profumo per tutti. E’ il profumo fatale ideale per chi cerca suggestioni ataviche, per chi vuole perdersi e ritrovarsi nella notte buia del deserto, di chi si lascia trasportare con anima paziente da questa evoluzione fatale di note preziose.


ExpLOud

Autentica esplosione di Oud.

Definito legno degli dei, re degli incensi

La sua fragranza opulenta e misteriosa racconta l’anima del Medio Oriente e della sua ricca civiltà dei profumi. L’ oud, ottenuto dalla resine degli alberi del Sud Est asiatico, nel momento in cui vengono contaminati da una determinata muffa, si esprime con un cuore resinoso scuro e aromatico. I lavoratori dediti alla raccolta dell’ oud tagliano il tronco “contaminato dalla muffa” in piccole scaglie che servono per l’estrazione, le immergono nell’acqua per alcuni giorni e le mettono a essiccare. Il risultato è appunto un olio essenziale, caratterizzato da un odore legnoso e avvolgente.

Laboratorio Olfattivo introduce una nuova interpretazione di agarwood, una nobile essenza delle note più costose e intriganti. La novità è intitolata ExpLOud.

“ExpLOud segna l’inizio di una nuova collaborazione per Laboratorio Olfattivo: quella con Pierre Guéros, creatore di fragranze per Symrise, in cui abbiamo trovato una grandissima umanità e sensibilità, tipiche di chi ha viaggiato molto, con la volontà e la curiosità di vivere culture diverse. L’ intesa è stata immediata e, in virtù della sua capacità di tradurre la sua lunga permanenza in medio oriente in profumo, abbiamo deciso di affidargli la “nostra visione” dell’Oud. Nasce così ExpLOud, una vera esplosione di un preziosissimo Oud che non oscura, ma trova e dona luce, grazie a note floreali che ne sollevano i toni, consentendo di offrire una nuova chiave di lettura ad una materia prima che ha già visto molte rappresentazioni in commercio.” Roberto Drago
Una essenza ricca e armoniosa, priva di spigoli e rugosità. È il profumo ideale per accompagnare le lunghe serate d’inverno e lasciarsi inebriare da un bouquet fumoso, cuoiato, leggermente animalico, vibrante, che crea dipendenza.

“ExpLOud segna l’inizio di una nuova collaborazione per Laboratorio Olfattivo: quella con Pierre Guéros, creatore di fragranze per Symrise, in cui abbiamo trovato una grandissima umanità e sensibilità, tipiche di chi ha viaggiato molto, con la volontà e la curiosità di vivere culture diverse.

IL NASO- Pierre Guéros

L’ intesa è stata immediata e, in virtù della sua capacità di tradurre la sua lunga permanenza in Medio Oriente in profumo, abbiamo deciso di affidargli la “nostra visione” dell’Oud – dichiara il Fondatore -. Nasce così ExpLOud, una vera esplosione di un preziosissimo Oud che non oscura, ma trova e dona luce, grazie a note floreali che ne sollevano i toni, consentendo di offrire una nuova chiave di lettura ad una materia prima che ha già visto molte rappresentazioni in commercio.” Roberto Drago, fondatore di Laboratorio Olfattivo

L’ Oud è la quintessenza delle note legnose. È unica sia per il suo profilo olfattivo che per l’interesse socioculturale che genera. Ho voluto lavorare su questa nota come fosse un diamante sfaccettato, la materia prima più preziosa che si possa immaginare. Avevo l’opportunità di lavorare con una straordinaria qualità di Oud dell’Ajmal, località dell’India. Questa è una nota che rappresenta l’equilibrio perfetto tra tutte le sfaccettature di oud: fumoso, potente, cuoiato, leggermente animalico, vibrante, che crea dipendenza.

Ciò che rende questa fragranza perfettamente unica è una magnolia, fresca e floreale – l’accordo lilybelle nel cuore, che proietta la fragranza in una dimensione più gioiosa ed entusiasta. Lilybelle® in particolare, conferisce un carattere quasi acquatico alla fragranza, permettendo al profumo di respirare. Inoltre è presente un’overdose di Ambrocenide® e Ambrostar® che garantiscono intensità, proiezione e vitalità uniche.

Queste molecole possono virtualmente far durare un profumo per sempre. Inoltre, ho scelto una combinazione di tre materie prime eccezionali: una frazione di Patchouli per trasmettere l’oscurità dell’oud, il legno di Sandalo per rivelare un effetto leggero e latteo che crea dipendenza ed infine il nostro prezioso Vetiver del Madagascar che dà un’impronta terrosa e leggermente fumosa. Questi tre elementi combinati sono come un ibrido di un legno perfetto. Infine, l’aggiunta di Oud Boya sottolinea il carattere legnoso e orientale della fragranza.” Il Naso Pierre-Constantin Guéros

Per info sul brand www.laboratorioolfattivo.com